ENGINEERING CONSULTANTS

C&H

INSEDIAMENTO DI UNA NUOVA STRUTTURA AGRITURISTICA PREVI INTERVENTI DI RESTAURO E DI RISANAMENTO CONSERVATIVO IN UN EDIFICIO RURALE IN C.DA FONTES-EPISCOPI - COMUNE DI ARAGONA (AG)

Inizio lavori: 2011 - Fine lavori: 2013

L’idea progettuale delinea le caratteristiche dimensionali e qualitative degli spazi destinati ad attività ricettiva, sulla base di soluzioni che tengono nel massimo conto le tematiche della sostenibilità ambientale e della efficienza energetica.

Il progetto è stato sviluppato essenzialmente su due temi:

- quello dell’interazione completa tra elementi architettonici, elementi strutturali, ed elementi impiantistici, volta ad un risultato finale di coerenza, senza rinunciare alla qualità estetica;

- quello della ricerca di soluzioni tecnologiche, di materiali e sistemi costruttivi capaci di garantire nel tempo funzionalità e durevolezza, nel rispetto dell’ambiente.

La struttura agrituristica in progetto si pone in relazione con lo spazio esterno a servizio della struttura, caratterizzato da un prezioso ambiente naturale ricco di piante aromatiche e medicinali che costituirà il luogo dedicato all'incontro e al relax. L’obiettivo sarà quello di costruire un ambiente sano realizzato con materiali di origine naturale che offra le migliori condizioni climatiche e di benessere fisico, sfruttando le energie alternative e contribuendo al risparmio energetico. Le strutture murarie esistenti verranno protetti attraverso la realizzazione di intercapedini aventi potere isolante e rilevante inerzia termica, che consentiranno una forte protezione nel periodo invernale e il necessario "sfasamento termico" nel periodo estivo. L’isolamento dell’involucro si completa nelle ampie vetrate che oltre all’ottima illuminazione degli ambienti e un forte rapporto percettivo degli ambienti indoor con l’esterno, garantiranno il forte isolamento termoacustico con serramenti in legno e vetri basso emissivi e intercapedine con gas argon. Oltre all’intercapedine muraria (sughero autoincollato), l’isolamento in copertura (materassini in kenaf) e la protezione dei ponti termici (pannelli in fibra di legno) si utilizzeranno solo isolanti di origine vegetale. Per la riduzione dei rischi di inquinamento indoor si prevede l’utilizzo di materiali ecocompatibili, con caratteristiche certificate dagli enti e associazioni di tutela e in particolare:

• i tinteggi interni, verranno eseguiti con prodotti a base di pigmenti e solventi naturali, derivanti dalla lavorazione degli agrumi o del latte che rilasciano nell’ambiente piacevoli profumazioni;

• i pavimenti di alcuni ambienti saranno in gres porcellanato fine, appositamente certificati per l’assenza di rilascio del piombo;

• le controsoffittature (nei locali dove previsto) saranno in pannelli di fibra di gesso naturale certificate, esenti da qualsiasi emissione pericolosa. La regolazione del soleggiamento, avverra’ mediante sistemi frangisole in legno di cedro rosso naturale, esente da qualsiasi trattamento superficiale, che consentiranno la migliore e flessibile regolazione dell’illuminazione naturale e un ottimo comfort degli utenti in funzione delle incidenze solari, variabili nel corso della giornata, nelle diverse condizioni climatiche e nelle diverse stagioni dell’anno. La grande novità del prodotto è che il legno viene usato allo stato grezzo senza alcuna verniciatura o altro trattamento e il cedro rosso ossidandosi assume gradualmente una colorazione grigio-argento sempre più uniforme nel tempo. Nel progetto è stato anche affrontato il grado di assorbimento acustico; la fono assorbenza acustica verrà garantita dagli elementi a controsoffitto realizzati con pennellature modulari in fibra di gesso naturale. In alcuni locali il rumore verrà “catturato” dalla soffittatura a doghe in legno, che appositamente distanziate tra loro consentiranno il passaggio delle onde sonore assorbite tramite pannelli porosi in fibra di legno nascosti nell’estradosso.