ENGINEERING CONSULTANTS

C&H

LAVORI DI ADEGUAMENTO A NORMA PER LA MESSA IN SICUREZZA DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "DON LORENZO MILANI" DEL COMUNE DI ROCCAPALUMBA (PALERMO)

Inizio lavori: 2014 - Fine lavori: in corso

Realizzare un parco limitrofo al centro abitato per attività a scopo ludico, ricreativo e naturalistico, in cui il visitatore possa trovare spazio per lo svago in perfetta armonia con l’ambiente naturale e nel rispetto e salvaguardia delle specie faunistiche e vegetali presenti, creare un centro di attività didattiche e scientifiche rivolte ad un vasto pubblico, valorizzare il patrimonio naturalistico e paesaggistico presente nell’area del lago e favorire l’aumento della biodiversità. Sono questi gli obiettivi principali del progetto di riqualificazione del Parco Baiata di Paceco. Il progetto prevede una linea di azione che si muove dal mare verso l’entroterra ,gli obiettivi del progetto sono prevalentemente di tutela ambientale e volte a favorire le attività turistico-ricreative trasformando cosi l’invaso del Baiata in un polo di attrazione turistica, grazie anche alla costruzione di una rete di percorsi proposta come asse portante del sistema di fruizione, che, assume in se diverse tematizzazioni, che interpreta tracciati esistenti, introduce nuovi segni, mette in relazione luoghi e risorse, intercetta aspetti di carattere ambientale ed infrastrutturale. Tali percorsi costruiscono una mappa attraverso un largo contributo di fattori che vanno dalla struttura culturale e ambientale del luogo alla “quantità” e “qualità” delle “relazioni” che trova nell’invaso baiata nelle saline, nella campagna, nelle aree urbane, i nodi per la messa in valore del sistema paesistico-ambientale e nel parco del fiume Baiata l’elemento di connessione e di organizzazione. Obiettivo del progetto è quello di ottenere un percorso continuo ma differenziato nello stesso tempo a seconda delle zone attraversate, in modo da sottolineare le diverse potenzialità degli spazi lacustri e anche di rendere l’esperienza del percorso di circumnavigazione il più interessante possibile; rendendolo dinamico e istruttivo. Nella realizzazione delle nuove opere dovrà essere posta la massima attenzione per ridurre il più possibile l’impatto ambientale, in modo da non alterare le dinamiche tra le biodiversità che costituiscono il sistema Baiata. Il parco svolge un ruolo strategico nella riqualificazione del territorio di Paceco ridisegnando in maniera significativa la periferia della città, assumendo una funzione importante dal punto di vista territoriale ,poiché si configura come opportunità di recuperare anelli spezzati, collegamenti difficili, attraverso la ricostruzione di connessioni con altri elementi di elevata qualità paesistico-ambientale. Il parco diventa cosi un parco urbano, nei pressi dei punti di accesso pedonale o nelle aree più prossime alla periferia della città, ma assume d’altro canto , un significato metropolitano se visto in funzione delle sue relazioni con la rete viaria principale o rispetto ai centri di Trapani e Marsala.

Il progetto è centrato sulla realizzazione di una sequenza integrata di ambiti e spazi verdi chiamati:

Piano della Luna, Piano del Vento, Piano del Riposo, Piano della Vita, Piano della Terra, Piano del Cammino, Piano dell’Acqua. Il parco cosi costituisce un organismo complesso di aree più delimitate, un insieme di ambienti tematici che costruiscono spazi di fruizione più raccolti e specializzati.

I cosi detti “Piani” ,connotate da forme, colori, odori ed attività, vanno pensati come elementi attrattivi per le comunità che vi abitano ,come per i visitatori che saranno curiosi di conoscerli e viverli grazie anche alla creazione di percorsi pedonali che permetteranno di attraversare il lago godendo in pieno della varietà di flora e fauna presenti sul territorio, percorsi che permetteranno di assistere anche ad attività teatrali grazie alla creazione di uno spazio idoneo a tali attività si giungerà percorrendo Il percorso che si attraverserà il giardino permettendo di sperimentare atmosfere di pace e relax raggiungendo cosi il luogo delle manifestazioni e degli spettacoli all'aperto immersi nella natura che ripropone i segni del paesaggio agricolo circostante. Il progetto prevede anche la realizzazione di una pista ciclabile che permetterà di raggiungere il lago partendo dalla città, attraversandolo per intero dando cosi modo di ammirare i diversi tipi di flora e fauna presenti nell’area, o , più semplicemente di potersi fermare nelle piazzole di sosta per poter riposare o ancora dando la possibilità di raggiungere il porticciolo per poter vivere in pieno il lago grazie all’uso di canoe che potranno essere noleggiate nel chiosco che sorgerà vicino il porticciolo. Verranno costruiti spazi idonei per svolgere attività fisica in pieno rispetto della natura circostante coronate da spazi dove sarà possibile rilassarsi e ammirare la splendida fauna che vive nel parco senza però recarle disturbo grazie alla creazione delle cosi dette “birdwatching” ovvero capanne in legno adatte all’osservazione degli animali ,poste in punti strategici , individuati tenendo conto delle caratteristiche fisiche dell’invaso e della biologia degli uccelli. Cosi che con l’aiuto di binocoli, cannocchiali e macchine fotografiche si potranno effettuare delle belle osservazioni. Al fine di attrarre e incrementare la presenza degli uccelli si prevede l’istallazione all’intero dello specchio d’acqua di boe galleggianti , inoltre verranno anche istallate delle zattere galleggianti che costituiranno punti idonei alla nidificazione di alcune specie di animali presenti all’interno del parco come le cicogne che scelgono l’area dell’ invaso Baiata per nidificare. Il progetto si sviluppa anche pensando ai più piccoli ai quali sarà possibile fare ammirare e conoscere la natura grazie anche alla creazione di un orto botanico che li coinvolgerà nell’esperienza della coltivazione delle piante, dandogli cosi modo di capire come si crea la vita e dandogli la possibilità di imparare a rispettare e salvaguardare ciò che li circonda. Il progetto mira anche alla costruzioni di spazi di aggregazione, come la costruzione di due campi di bocce e di un campo volo , nel quale verrà istallato un pallone aerostatico cosi da poter distinguere lo spazio volo sia da vicino che da lontano dando anche ai visitatori di ammira il lago da una prospettiva diversa. Per poter vivere in pieno il parco oltre ai servizi e ai chioschi ,che verranno costruiti con materiali naturali come il legno, verrà costruito anche uno spazio idoneo al ristoro per poter trascorre momenti di pace e relax in una vasta area pic-nic circondati da giardini aromatici. Inoltre l’area sarà dotata di idonei parcheggi per le autovetture ovviamente anch’essi costruiti con materiali che rispettano la natura e che non arrechino danno al territorio. L’idea sulla quale è stato sviluppato il progetto risiede nella capacità di entrare in sintonia con i siti e allo stesso tempo di trascenderli , trasformarli e risemantizzarli , evidenziando cosi le potenzialità ,vincendo le inerzie insite nello stato originario dei luoghi e svelando ciò che c’è ma anche quello che non si è ancora scoperto del tutto. La fruizione è strutturata in relazione alle diverse situazioni ambientali ; attività, andamento dei tracciati, geometrie, diverse forme di vegetazione e materiali; Pavimentazioni in legno si integrano in sequenza con pavimentazioni in pietra, in terra battuta e coi prati, esperienza tattile e sonora del calpestare materie diverse. Il progetto interseca cosi temi, luoghi dimensioni e tensioni; genera un campo di forze aperto ai diversi flussi degli abitanti e dei visitatori , dei comportamenti , delle informazioni ,articola i sistemi più generali in sottosistemi in grado di generare nuove relazioni e nuovi movimenti. Obiettivo del progetto è quello di ottenere un percorso continuo ma differenziato nello stesso tempo a seconda delle zone attraversate ,in modo da sottolineare le diverse potenzialità degli spazi lacustri e anche di rendere l’esperienza del percorso di circumnavigazione il più interessante possibile, rendendo cosi l’intero parco dinamico ma al tempo stesso istruttivo.